Lympha

(dal lat. ly̆mpha, ‘acqua limpida’)

Un corpo percorre uno spazio, si sofferma, lo abita. Uno sguardo li mette in relazione: come una linfa che scorre attraverso lo spazio e lo innerva, dandogli a sua volta la presenza di un corpo ubiquo e cosciente che prende la forma del sentimento di chi lo vive. Così, per una silenziosa e impercettibile transustanziazione, il paesaggio si fa a sua volta carne: percorso e vissuto da un corpo si accorda al suo respiro, palpita ai battiti del suo cuore, si scalda o raffredda, si avvicina o si allontana, secondo il colore e l’intensità dell’emozione.